fbpx

Accedi

Cinque idee per dare un posto alle cose

Un’etichetta ti dice cosa c’è all’interno di una scatola, di un cassetto o di una bottiglia. Ma non tutte le etichette sono uguali. Con un pizzico di creatività, possono diventare interessanti almeno quanto il contenuto. Come? Ecco diverse idee per organizzare le cose.
L’etichetta è “solo” un cartellino con l’indicazione del contenuto da attaccare a un contenitore, ma può risolvere molti problemi e fare la differenza.

Come utilizzare le etichette in ogni stanza di casa e per ogni occasione:

 

In dispensa Quando torni a casa con la spesa, togli gli alimenti dall’imballaggio e riponi quelli sfusi nei barattoli: sono barattoli modulari, impilabili (per sfruttare meglio lo spazio) ed etichettati perché, anche se sono trasparenti, non è facile distinguere il contenuto. Ho etichettato anche i barattolini magnetici delle spezie e i contenitori aperti in cui divido miele, cioccolato, caffè, frutta secca, tè e infusi: per aggiungere una spolverata di cannella alla tisana della sera estraggo il contenitore giusto senza “incidenti”.

 

 

 

 

Nel frigorifero etichetta sulle mensoline interne dello sportello e sui contenitori: così formaggi, affettati, carne, verdure, frutta, yogurt vanno al loro posto, nulla può perdersi o nascondersi e tutti sanno dove riporre (e trovare) il vasetto della marmellata.

 

 

 

 

A lavoro Personalizza il tuo studio che le diverse etichette: sui frontali dei cassetti, sui barattoli della cancelleria, sui dorsi dei raccoglitori, sulle buste trasparenti all’interno dei raccoglitori, sulle scatole con il materiale informativo… In questo modo avrai tutto sotto controllo, in poco tempo troverai ogni cosa, lavorando con più serenità, perché così potrai concentrarti su quello che fai e non su quello che stai cercando.

 

 

 

 

 

In bagno Preferisco travasare saponi liquidi, bagnoschiuma e sciampo in flaconi trasparenti delle stesse dimensioni: per distinguere il contenuto è indispensabile etichettare i contenitori.

 

 

 

 

 

 

 

Nel guardaroba Hai cinque cassetti identici (ognuno contiene indumenti o accessori diversi) e indossi solo capi d’abbigliamento neri: non è facile individuare la maglia-che-ti-fa-snella e non puoi fidarti della tua memoria… Ma una buona divisione per tipo di capo e una bella etichetta per ricordare è un’ottima soluzione!